Cura Italia, nuovi dati Inps: cassa in deroga versata solo a 4.149 lavoratori. 208mila i congedi parentali, 66mila i bonus baby sitter

Cura Italia, nuovi dati Inps: cassa in deroga versata solo a 4.149 ...

In forte ritardo la Lombardia, che si è attivata venerdì scorso e ha presentato solo 37 domande. L’Emilia-Romagna invece ha decretato 3.449 pratiche, il Veneto 3.459, la Campania 8.999. Il Lazio totalizza ben 29.684 domande di cui 4.883 già autorizzate. Poi però vanno girate all’istituto per il pagamento

L’Inps ha diffuso nuovi dati sugli ammortizzatori e gli altri aiuti previsti dal decreto cura Italia per fronteggiare l’impatto della crisi da coronavirus sull’occupazione. Al 22 aprile il totale dei beneficiari di cassa integrazione ordinaria e assegno ordinario è di 6,7 milioni di beneficiari. Tra questi, 4,2 milioni hanno ricevuto i soldi attraverso un anticipo versato dal datore di lavoro. I pagamenti diretti da parte dell’Inps sono invece arrivati a 76.585 beneficiari a fronte di 56.769 domande per 218.500 beneficiari. Va molto a rilento la Cassa in deroga gestita dalle Regioni: solo 4.149 i beneficiari pagati. Quanto agli aiuti per i genitori, al 20 aprile erano 208.515 i congedi parentali e 66.571 i bonus baby sitter da 600 euro per Covid-19.

Per la Cassa integrazione ordinaria le domande inviate dalle aziende sono state309.485 di cui 122.803 con pagamenti a conguaglio e 186.682 con pagamenti diretti. Sono state autorizzate 219.295 domande. Per quanto riguarda l’assegno ordinario, le domande inviate ai Fondi sono 152.382 per 2.414.685 beneficiari, di cui 1.206.651 con pagamento a conguaglio e 1.208.034 con pagamento diretto.

Quanto alla cassa in deroga, molto dipende dalla rapidità con cui si sono mosse le Regioni nell’autorizzare le domande, che vengono poi girate all’Inps per il pagamento. In forte ritardo la Lombardia, che si è attivata solo venerdì scorso e ha presentato solo 37 domande. L’Emilia-Romagna invece ha decretato 3.449 pratiche, il Veneto 3.459, la Campania 8.999. Il Lazio totalizza ben 29.684 domande di cui 4.883 già autorizzate. Sicilia e Sardegna non pervenute perché non hanno ancora inviato autorizzazioni. In tutto, i lavoratori che hanno già ricevuto la cigd sul conto sono solo 4.149.

Prospetto Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) attraverso le regioni

NumeroRegioneDomande Decretate RegioneDomande Auto-rizzate INPSDomande PagateBene-ficiari PagatiPrimo invio flusso
33191LOMBARDIA37280015/04/2020
33192EMILIA ROMAGNA34491991307410/04/2020
33192LOMBARDIA47000021/04/2020
33192VENETO34599086010110/04/2020
33193ABRUZZO11300014/04/2020
33193BASILICATA57731511722809/04/2020
33193CALABRIA134426971514/04/2020
33193CAMPANIA89994956639134609/04/2020
33193FRIULI VENEZIA GIULIA3792146714103/04/2020
33193LAZIO29684488342886102/04/2020
33193LIGURIA28652027162914/04/2020
33193MARCHE6362452017035314/04/2020
33193MOLISE87592308/04/2020
33193PIEMONTE704321122810/04/2020
33193PUGLIA1691108434271508/04/2020
33193TOSCANA25658597212307/04/2020
33193UMBRIA9373197613209/04/2020
33193VALLE D’AOSTA4531830015/04/2020
ITALIA64.17522.9362.0384.149